Steaterbe

16,00 

100 Compresse
  • RIMEDIO PER LA STEATOSI EPATICA
  • INDICATO NEL DIABETE DI TIPO II PER MIGLIORARE LA RISPOSTA INSULINICA
COD: 110103 Categoria: Tag:

Descrizione

Il nome Berberis sembra sia legato alla lucentezza delle foglie, infatti la voce greca berberi indica la lucente madreperla. Con i frutti amarognoli e rinfrescanti, unica parte non velenosa della pianta, si preparano gelatine, sciroppi e canditi. La pianta è ospite intermedio per il ciclo vitale della “ruggine del frumento” fungo parassita molto dannoso alle colture: per questo è stato in vaste zone completamente eliminata. Il legno del Crespino, di colore giallo vivo, è molto apprezzato dai tornitori perché si fessura difficilmente; in passato la corteccia era utilizzata per tingere in giallo i tessuti ed il cuoio. Cresce nelle zone aride, ai margini dei boschi, nelle siepi, e nei pascoli, dalla pianura sino a duemila metri di altitudine. Con i frutti che sono piuttosto acidi,  che nascondono preziose sostanze e che sono ricchi di virtù si preparava un succo per la cura delle febbri più ostinate, essi sono ricchi di vitamina C, di acido malico e citrico, di glucosio e levulosio; Costituenti principali: alcaloidi isochinolinici, la berberina amara 1,3% che è un colorante diffuso anche nella corteccia, oxyacantina, berbamina, berberirubina, palmatina. Resina, tannino, amido, gomma, pectina, mucillaggine, cera, olio essenziale. Proprietà farmaceutiche: Amaricanti, toniche, astringenti, colagoghe, antibatteriche, febbrifughe, antireumatiche, depurative, stimolanti della muscolatura interna, oftalmiche, diuretiche, litiasi urinaria e uretriti, antiprurito, ipotensive, epatoprotettrice, anticancro. 

Parte utilizzata, pianta intera. La corteccia è la parte più attiva e, in particolar modo, la corteccia seconda gialla dei giovani rami e della radice. I suoi estratti si comportano come un buon tonico generale contribuendo a migliorare l’appetito e la digestione dei dispeptici, a ridurre lo sfiancamento dei vasi sanguigni, a stimolare la produzione della bile, a lenire le coliche epatiche e biliari, a ridurre il volume della milza ingrossata, a limitare le mestruazioni troppo abbondanti e a combattere la malaria.

Discinesia biliare, litiasi biliare, epatomegalia, dispepsie, anoressia, astenia, varici, emorroidi, stipsi, ipertrofia della milza malarica (Typoldo Lascarato).

In ginecologia si usa nei casi di metrorragia da fibromatosi o da menopausa.

Depura il fegato e sollecita la funzione biliare, antisteatosi, aiuta ad eliminare gli ossalati di calcio  “Calcoli alla colecisti ed ai reni”. Attenua i dolori della gotta e abbassa la pressione sanguigna.

Ingredienti e tenore giornaliero: Berberis (Berberis Vulgaris L. cortex ex radicibus:): 2700 mg. Addensanti: gomma arabica (Acacia Verek A. Senegal L.), cellulosa microcristalllina, magnesio stearato vegetale.

Modalità d’uso: 2 compresse, dopo i 3 pasti principali.

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Steaterbe”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.