Caffè Verde

14,50 

60 Capsule
  • AZIONE TONICA E DI SOSTEGNO METABOLICO
  • ANTIOSSIDANTE

Descrizione

Il caffè è ricco di composti fenolici, che sono agenti protettivi contro le malattie cronico-degenerative. Il caffè verde è costituito da diversi componenti bioattivi, tra cui l’acido clorogenico (CGA), la trigonellina e i polifenoli. Gli acidi clorogenici, l’estere dell’acido chinico e dell’acido caffeico, sono i principali componenti dei polifenoli con capacità antiossidanti. Studi precedenti hanno dimostrato gli effetti antidiabetici, anticancerogeni, antinfiammatori e antiobesità del CGA. Diversi studi sugli animali hanno anche riportato che la CGA ha proprietà antidiabetiche, antiobesità e antilipidemiche con effetti benefici sulla resistenza all’insulina. Una recente meta-analisi ha anche indicato che gli integratori di caffè verde possono ridurre la pressione sanguigna.

Nel caffè verde la caffeina non è facilmente disponibile perché è legata all’acido clorogenico (un potente antiossidante) formando il clorogenato sotto questa forma la caffeina viene assorbita dai villi intestinali molto più lentamente così da permanere nel nostro sangue per un tempo più lungo e non provocando il fenomeno della tachicardia. Oltre alla caffeina nel caffè verde troviamo più polifenoli (acido tannico ed acido ferulico) e più vitamine, soprattutto quelle del gruppo B; inoltre il caffè tostato risulta essere più acido rispetto al caffè verde che invece non provoca danni al nostro organismo, infatti l’acido clorogenico si trasforma nel nostro intestino in acido caffeico che ha una forte attività antiinfiammatoria.

Il caffè verde contiene le metilxantine che liberano gli adipociti (le cellule che contengono i lipidi) dagli acidi grassi, permettendo all’organismo di trasformarli in energia. Per un miglior risultato è indispensabile accompagnare l’assunzione del caffè verde ad attività fisica in modo da accelerare il processo di metabolizzazione dei grassi liberi che si trovano cosi disponibili per essere bruciati. L’acido clorogenico inibisce l’enzima glucosio 6-fosfatasi riducendo nel fegato il processo di trasformazione del glicogeno in glucosio così avremo meno zucchero nel sangue, infatti il caffè verde è indicato anche per le persone affette da diabete.

Alcuni autori hanno anche ipotizzato che l’effetto antiobesità del GCA possa essere mediato attraverso l’alterazione del livello delle adipochine plasmatiche e della distribuzione del grasso corporeo, nonché attraverso la riduzione della biosintesi degli acidi grassi e del colesterolo e l’aumento dell’ossidazione degli acidi grassi e dell’espressione del recettore alfa del perossisoma proliferatore attivato (PPARα) nel fegato.

Bibliografia

  1. Mehrnaz Morvaridi & Elham Rayyani & Malihe Jaafari & Alireza Khiabani & Mehran Rahimlou; “The effect of green coffee extract supplementation on cardio metabolic risk factors: a systematic review and meta-analysis of randomized controlled trials” Journal of Diabetes & Metabolic Disorders (2020) 19:645–660
  2. Igho Onakpoya, Rohini Terry, and Edzard Ernst; “The Use of Green Coffee Extract as aWeight Loss Supplement: A Systematic Review andMeta-Analysis of Randomised Clinical Trials” Complementary Medicine, Peninsula Medical School, University of Exeter, 25 Victoria Park Road, Exeter EX2 4NT, UK

Recensioni

Ancora non ci sono recensioni.

Recensisci per primo “Caffè Verde”

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.