Guarire dalla Psoriasi con metodi naturali

Le cause

Altri fattori possono aggravare una psoriasi in atto, quali le escoriazioni ed i traumi della pelle ed il clima; a questi si possono aggiungere alcuni "fattori scatenanti" individuali, che il paziente impara presto a riconoscere e di cui è necessario informare il terapeuta affinché ne tenga in debito conto nell'impostare o controllare una terapia od una dieta, infatti talvolta una cura od una dieta può rivelarsi inefficace proprio a causa di un evento scatenante, verificatosi per l'assunzione di farmaci.

Lo Psoriasico oltre che attraverso alcune analisi o terapie, deve scoprire da sé quali sono le condizioni di vita e lo stato mentale che influenzano maggiormente la propria malattia, e se possibile modificarli positivamente per trarre i maggiori benefici dalle eventuali terapie.

Stress, abuso di alcool, fumo, lavori in ambienti malsani, alcuni farmaci, sono fattori in grado di ampliare gli effetti della malattia. Di conseguenza modificando il proprio stile di vita si otterranno notevoli benefici nella lotta alla malattia. Ricordiamoci sempre che la salute è la condizione indispensabile per perseguire i nostri obiettivi di vita. Lo Psoriasico deve avere molta cura della propria pelle, e deve evitare Ferite da traumi, graffi e abrasioni; abiti troppo stretti, e lana o tessuti irritanti a diretto contatto con la pelle.

La pelle dovrebbe essere mantenuta il piu' possibile pulita e idratata con creme a formulazione naturale emollienti allo scopo di prevenire secchezza, prurito, grattamento ed escoriazioni.

Benché l'ansia, lo stress, una forte emozione, possano essere una delle cause scatenanti della psoriasi, di per se raramente ne sono la causa diretta. L'assunzione di cibo durante uno stato ansioso procura una cattiva assimilazione del cibo stesso, la digestione risulta difficile, l'intestino (il secondo cervello) si contrae e provoca degli spasmi, il fegato si ingrossa, in genere tutti gli organi sono contratti e non possono svolgere con regolarità le loro normali funzioni. Una alterazione dello stato psichico ha una influenza diretta sugli organi preposti alla digestione, il detto popolare (Mi fa venire il mal di fegato o di stomaco) è un detto legato alle contrarietà che ognuno di noi può incontrare giornalmente; poniamo quindi molta attenzione ai nostri stati d'animo, poiché arrabbiarci, procurarci uno stato ansioso vuol dire fare dell'autolesionismo, e non serve a risolvere i problemi.

Per conservare il proprio corpo in salute è opportuno rimuovere alle origini le cause scatenanti l'ansia stessa. Imponetevi un atteggiamento interiore distaccato dagli eventi, fate questo esercizio continuo.

Un ulteriore consiglio per tutti i malati di Psoriasi è di non preoccuparsi eccessivamente dei sintomi, ma di cercarne con attenzione le cause. In effetti le manifestazioni cutanee non sono la malattia, queste sono la conseguenza di tossine che abbiamo accumulato nel sangue, e che il nostro corpo elimina attraverso un eccessivo ricambio cellulare, eliminata la causa, sparisce la Psoriasi. Ogni malato di Psoriasi spesso reagisce in modo diverso sia alle cure specifiche che ai singoli alimenti. Nell'ambito dell'autocontrollo, il Paziente potrà annotare se esiste una qualche relazione tra l'assunzione di particolari alimenti e la recrudescenza del fenomeno Psoriasico. È provato che esistono alcuni fattori, abitudini di vita oltre che alcuni alimenti che più di altri sono in grado di scatenare una psoriasi latente. Fra questi citiamo in quanto indiscutibilmente riconosciuti come tali:

  1. Alcool: numerosi studi hanno evidenziato una qualche colleganza dell'aggravarsi del fenomeno psoriasico con l'assunzione di alcool. Si sconsiglia, quindi, vivamente il malato di psoriasi dall'assunzione di bevande alcoliche in genere e, in particolare, di tutti i super alcolici.
  2. Fumo: vi sono fondate ragioni di ritenere che l'abuso di tabacco sia fattore in grado di ampliare gli effetti nocivi della psoriasi. Per quanto possibile, si consiglia di smettere di fumare o di ridurre drasticamente il consumo di tabacco.
  3. Formaggi: sono numerosi gli studi e le evidenze ben note in medicina naturale degli effetti dannosi derivati dall'assunzione di latticini in genere e, in particolare, di formaggi stagionati; una dieta opportuna per il malato di psoriasi dovrebbe escludere tutti i formaggi stagionati e permettere un'assunzione moderata di formaggi freschi.
  4. Solanacee: un'alimentazione ricca di verdure è senz'altro auspicabile per tutti e, in particolare, per i malati di psoriasi. Ciò nonostante, si è potuto accertare una qualche relazione tra l'accentuarsi della malattia e l'assunzione di alcune verdure. In particolare si sconsiglia al malato di Psoriasi l'assunzione di taluni vegetali che potrebbero risultare soggettivamente nocivi: melanzane pomodori crudi peperoni e peperoncino, crudi e cotti alimenti particolarmente speziati patate
  5. Insaccati: sono da evitare tutti gli alimenti derivati dal maiale e, specificatamente, tutti gli insaccati.
  6. Alimenti fritti: è consigliato evitare tutte le pietanze fritte (carne, pesce, verdure, dolciumi) o comunque, assumerne con particolare moderazione.
  7. Grano, mela, crostacei, carne, uova, caffè sono tra gli alimenti che risultano maggiormente incriminati come causa di intolleranze e che di conseguenza possono provocare la psoriasi.
  8. Peso forma: si consiglia il malato di Psoriasi di mantenere il proprio peso corporeo nei limiti del proprio peso forma; in presenza di disfunzioni un medico specialista consiglierà la dieta più opportuna per riacquistare il proprio giusto peso corporeo, in relazione all'età e alla struttura muscolare/scheletrica.

Le soluzioni

Indagine Bioematologica Alimentare (I.B.A.) - Test Citotossico
(Test alimentare sul sangue) è un test citotossico eseguito su di un prelievo di sangue, dal quale vengono separati i globuli bianchi e messi a contatto con estratti di 60/80 diversi alimenti, funghi, muffe, e conservanti. Viene valutato poi il tipo di reazione avversa che può essere da 1 a 4 gradi di intolleranza. E' ormai scientificamente accertato che l'assunzione di cibo di cui il nostro corpo è intollerante provoca un accumulo di tossine nel sangue cho possono essere causa delle seguenti patologie:

Obesità - Problemi metabolici - Cefalee - Gastriti - Problemi intestinali - Patologie cutanee - Ritenzione di liquidi - Stanchezza - Problemi allergici - Malattie reumatiche - Rinite - Asma - Afte - Stipsi - Sintomi intestinali cronici - Aritmia cardiaca - Sindromi premestruali e Malattie autoimmuni quali la PSORIASI.

Eliminare dalla propria dieta l'alimento o gli alimenti di cui si ha una particolare intolleranza, può rappresentare la soluzione ad anni di sofferenza. E sufficiente astenersi da determinati cibi per almeno 6 mesi per riscontrare un progressivo miglioramento della propria salute e benessere fisico oltre che il ricupero di una pelle normale, rosea, elastica, ed idratata.

Raggi ultravioletti
La psoriasi migliora stando al sole ed esponendo alla luce le aree interessate dalla malattia. Effetti benefici ancor maggiore si otterranno se ai "bagni solari" si associa una piacevole vacanza rilassante.

Idrocolonterapia
A volte l'astenersi da un alimento può non essere sufficiente. Anni di intossicazione e di alimentazione irregolare e disordinata, possono aver formato nel colon un deposito di scorie che è necessario rimuovere con terapie adeguate.
La Idrocolonterapia consiste in un lavaggio dolce e profondo del colon ascendente, traverso, e discendente, risalendo fino all'intestino cieco con acqua a temperatura accuratamente regolata, ed attraverso metodiche già collaudate da anni. E' necessario rivolgersi a dei centri che utilizzino attrezzature moderne e con sonde sterili monouso. Sono necessari da 4 a 6 trattamenti nell'arco di un mese. Durante il trattamento ed al termine dello stesso è' necessario fare una terapia di ricostituzione della flora batterica intestinale.

Terapia Depurativa
Durante il processo di purificazione, è indispensabile aiutare il proprio organismo ad espellere le tossine, a questo scopo è risultato particolarmente efficace e pratico l'utilizzo del prodotto
Drink F3 (In forma e snelli) confezione da 1 litro.
Assumere 40 mL 3 volte al giorno 30 - 40 minuti prima dei pasti.

Terapia per il sistema nervoso
Equilibrity (Autolisato di pesce . Garum Armoricum) prodotto alimentare, utilizzare negli stati ansiosi, negli stati di affaticamento psichico/fisico assumere 2 compresse 3 volte al giorno 30 - 40 minuti prima dei pasti.

Terapia per il sistema immunitario
Una sovra attività del sistema immunitario è la causa di malattie come l'artrite reumatoide, le allergie, l'asma e la Psoriasi. Il betasitosterolo, il Campesterolo, e lo Stigmasterolo sono dei phytonutrienti contenuti nell'Hypoxis Rooperi, tubero commestibile Africano. L'estratto di questo tubero aiuta il sistema immunitario ad identificare correttamente le cellule dei tessuti che non vengono più attaccati evitando così le manisfestazioni cutanee. Hipoxis conf. da 100/200 compresse.

Terapia Dermatologica
Utilizzare il Gel F3 confezione da 250 mL (Il Punto Sano - Pianezza (TO)
Applicare più volte al giorno, massaggiare fino al completo assorbimento. Alternare il gel con olio di semi di lino.

Nota Bene:
La terapia Erboristica e dermatologica, attraverso la loro azione interna ed esterna può da sola portare a completa guarigione, in caso di insuccesso o di guarigione non completa, oppure a scopo preventivo per evitare ricadute più gravi, in aggiunta alla terapia erboristica e dermatologica è consigliabile eseguire un ciclo completo di analisi e terapie che comprende:

Conoscere se stessi

Osservare il proprio corpo notare come lo stesso reagisce nei diversi momenti e dopo l'assunzione di determinati cibi, effettuare un monitoraggio continuo della malattia, annotare in un diario le reazioni/sensazioni ed i fatti che avvengono ed aggravano o migliorano la sintomatologia, è un elemento fondamentale.

Per conoscere i centri in Italia dove effettuare il test CITOTOSSICO telefonare a:
VAL SAMBRO, Via Montebello, 2 - 40121 Bologna Tel 051240218 Fax 051241330 - www.VALSAMBRO.IT
Per il reperimento dei prodotti telefonare a:
IL PUNTO SANO, (Negozio) Piazza Cavour, 8/A - 10044 Pianezza (TO) Tel/Fax 0119682592
www.ilpuntosano.it

Il Punto Sano spedisce a domicilio in tre giorni in porto franco, qualsiasi prodotto, basta telefonare ai numeri soprastanti per comunicare il vostro ordine.

Parlato