Selenio Capelli e Unghie
Il Punto Sano

Vedi anche: Pelle, capelli, unghie


Selenio Capelli e Unghie

Selenio Capelli e Unghie - 90 capsule

  • Codice 123419
  • Peso 0,50 kg.
  • in magazzino

Prezzo: 9,00 € 8,00 € -11,1%

Quantità

Selenio Capelli e Unghie - 90 Capsule 3 confezioni

  • Codice IP00235-2
  • Peso 1,50 kg.
  • in magazzino

Prezzo: 27,00 € 21,00 € -22,2%

Quantità

chi ha comprato questo ha comprato anche

Olio di Argan Biologico

Olio di Argan Biologico

Contribuisce al mantenimento di capelli ed unghie normali.

Dettagli

Selenio

Il selenio è un oligonutriente presente in natura che rappresenta un nutriente essenziale, implicato in numerose funzioni biologiche. Fonti naturali di selenio sono pesce, carne, frattaglie, latte e derivati, lievito di birra, cereali, noci, funghi, frutta e vegetali. Il selenio negli alimenti è presente sia in forma inorganica (come selenite) sia in forma organica (come seleniometionina e seleniocisteina). Viene usato per eliminare i radicali liberi in sinergia con la vitamina E e in molti enzimi antiossidanti e gioca anche un ruolo importante nel funzionamento della ghiandola tiroide, dove è un fattore necessario al funzionamento dell'enzima 5-deiodinasi, responsabile della conversione della T4 in T3. Le principali funzioni biologiche del selenio sono correlate al suo ruolo di difesa delle cellule dal danno ossidativo; il selenio è, infatti, un componente di molte proteine, note come selenoproteine, tra le quali vi sono la glutatione perossidasi (con funzione ossido-reduttasica di protezione delle cellule dallo stress ossidativo), la iodiotironina desiodasi (che catalizza la conversione di T4 a T3) e la tioredoxina reduttasi (che partecipa al funzionamento di un sistema redox cellulare); altre selenoproteine hanno, invece, effetti immunomodulatori. È stato ipotizzato che una carenza di selenio possa contribuire all'attivazione di una tiroidite autoimmune in soggetti predisposti; si è osservata, in effetti, una correlazione inversa tra i livelli plasmatici di selenio e l'incidenza di tiroidite autoimmune in regioni con lieve deficit di selenio.

Lievito di birra

Si ottiene attraverso la selezione di microrganismi viventi, i Saccharomyces Cerevisiae, funghi microscopici unicellulari che vengono coltivati e fatti fermentare in appositi fermentatoi, dove si moltiplicano moltissime volte. Si chiama “di birra” perché è un residuo della fermentazione della birra, ma si può trovare anche altrove, per esempio sulla buccia di alcuni frutti. Aiuta a combattere alcuni inestetismi cutanei, in particolare l’acne e le dermatiti. È utile al sistema cardiovascolare e metabolico perché contribuisce a tenere pulite le arterie e facilita l’azione dell’insulina. Aiuta a ripristinare la flora batterica intestinale. Il consumo regolare di lievito di birra può apportare benefici in caso di debolezza e caduta dei capelli in quanto è in grado di stimolarne la crescita; va, però, inserito nel contesto di una dieta sana e ricca di tutti i nutrienti che servono ai capelli per crescere forti e sani. Non esistono, infatti, alimenti miracolosi, ma solo sostanze in grado di stimolare le funzioni dell’organismo e favorirne il benessere. Il lievito di birra contiene selenio, rame, zinco e vitamine del gruppo B; soprattutto, però, è una fonte generosa di biotina. La biotina, insieme agli elementi citati in precedenza, esercita un’azione fondamentale per la crescita e la salute dei capelli.

Ingredienti e tenore giornaliero

Lievito di Birra: 200 mg. Lievito di Selenio: 25 mg - 83 mcg Selenio, 151% VNR (valori nutritivi di riferimento). Agente di carica: mannitolo e cellulosa microcristallina. Involucro capsule: gelatina alimentare.

Modalità d'uso

2 capsule al giorno.

Parlato