Ribes Nigrum Gemme
Il Punto Sano

Vedi anche: Allergie psoriasi eritemi , Difese immunitarie , Apparato respiratorio


Ribes Nigrum Gemme

Ribes Nigrum gemme gocce 50 ml

  • Codice 620160
  • Peso 1,00 kg.
  • in magazzino

Prezzo: 15,00 €

Quantità

chi ha comprato questo ha comprato anche

Tisana Allergie

Tisana Allergie

Coturna

Coturna

Ingredienti e tenore giornaliero

Estratto alcool glicerico al 30% di Ribes Nigrum gemme fresco, glicerina 70%, alcool buongusto. 

Dettagli

Il gemmoderivato, ottenuto dalla macerazione delle gemme fresche, possiede una marcata azione antiinfiammatoria, antiallergica e sinergizzante nei confronti di altri gemmoterapici a cui spesso viene associato. Per la sua estesa valenza clinica viene definito la "perla della gemmoterapia" Il suo uso è indicato nelle manifestazioni cliniche in cui è necessario stimolare la corteccia surrenale, come nelle manifestazioni allergiche, in quelle di natura infiammatoria generali e locali, in particolare a carico dell'apparato locomotore, ma anche dcll’apparato respiratorio, digestivo ed urinario. Dotato di attività antiinfiammatoria, agisce per stimolazione diretta sulla corteccia surrenale (azione cortisone-like): la sua somministrazione aumenta, infatti, la concentrazione di cortisolo ematico. Non possiede, per altro, gli effetti iatrogeni dei corticoidi. Studi sperimentali, attuati tramite test che saggiano la presenza di un'attività surrenalica (aumento della resistenza alla fatica, al freddo ecc.), hanno confermato l'attività stimolante sulla corteccia surrenalica e la notevole attività inibitrice nei riguardi dei processi infiammatori ad opera del gemmoderivato. L'attività antiinfiammatoria sarebbe da ascrivere, almeno in parte, all'inibizione di alcuni enzimi di degradazione, quali collagenasi, elastasi, perossidasi ecc., ad opera di Antociani e Flavonoidi: quest'ultimi, oltre a manifestare un'azione vitaminico P, presentano un effetto regolatore sulla permeabilità delle biomembrane ed un'azione di risparmio e potenziamento nei confronti dell'acido ascorbico. L'attività antiinfiammatoria, pertanto, è sostenuta in parte dai Flavonoidi che si oppongono alla liberazione delle sostanze proflogogene e che, grazie all'azione vitamino-P simile, determinano un miglioramento del microcircolo e quindi della vascolarizzazione locale. Recenti studi segnalano l'importanza dei Picnogenoli (procianidi­ ne e prodelfinidine)  nell'estrinsecarsi  dell'attività  antiinfiammatoria.

Agli Antocianosidi è attribuita azione vitamino-P-simile: esercitano proprietà vasoprotettrice poiché rinforzano la parete vasale con diminuzione della permeabilità capillare e aumento della resistenza. La ricchezza in vitamina C, infine, ne giustifica l'impiego, per le proprietà toniche e vitaminizzanti, nella prevenzione delle malattie infettive, nelle deficienze immunitarie, nelle convalescenze, come corroborante nelle astenie funzionali. Sembra, inoltre, che l'acido ascorbico svolga un ruolo importante nella sintesi dei neurotrasmettitori: in caso di stress, oltre ad essere più facilmente esposti alle infezioni, si verifica un abbassamento del livello ematico di acido ascorbico che si traduce in uno stato di affaticamento mentale, ed è solo dopo una somministrazione opportuna di vitamina C che si recupera il "giusto tono".

Modalità d'uso

30 gocce 3 volte al giorno.

 

Parlato