Ginko
Il Punto Sano

Vedi anche: Circolazione sanguigna


Ginko

Ginko - 60 compresse

  • Codice 123432
  • Peso 0,08 kg.
  • in magazzino

Prezzo: 7,00 €

Quantità

3 Confezioni Ginko da 60 compresse

  • Codice IC00156-2
  • Peso 0,50 kg.
  • in magazzino

Prezzo: 21,00 € 18,00 € -14,3%

Quantità

chi ha comprato questo ha comprato anche

Ginkgo biloba

Ginkgo biloba

OFFERTA
Mirtillo

Mirtillo

OFFERTA
Vasco-Vita Compresse

Vasco-Vita Compresse

Tisana Emorroidi e Vene

Tisana Emorroidi e Vene

Vite Rossa

Vite Rossa

Antiossidante. Memoria e funzioni cognitive. Normale circolazione del sangue. Funzionalità del microcircolo. 

Dettagli

Un albero medicinale ".Testimonianze fossili indicano, infatti, che questa pianta era presente sulla Terra da oltre cento milioni di anni: è l'unica specie sopravvissuta di una famiglia di piante diffuse nel giurassico, all'epoca dei grandi dinosauri. Poco si conosce della flora preistorica, ma per certo si sa che le prime piante portatrici di semi (gimnosperme) apparvero sulla terra oltre 350 milioni di anni fa. Di queste piante oggi rimangono tre gruppi: le conifere (pini, abeti, larici, ginepri, cipressi e le sequoie), le cicadee (piante tropicali e subtropicali) e le ginkgoine, o meglio il ginkgo che può andare dal bruno al nero. Gli antichi fito terapeuti orientali usavano l'estratto come tisana contro l'asma, i geloni e per i problemi circolatori. Anche in India, da secoli, si ha notizia del "soma" o elisir di longevità, la cui composizione vede presenti in grandi quantità le foglie di gingko biloba. Se il Gingko biloba è da secoli una delle pianti più importanti e prestigiose della tradizione curativa orientale, è solo da qualche decennio che è diventato oggetto di una importante attenzione scientifica della farmacopea occidentale. Si è costatato che l'estratto delle sue foglie che sono ricche di flavonoidi, terpeni, vitamina C e di carotenoidi simili al betacarotene agiscono come antiossidante contro i radicali liberi ed hanno un'azione vasodilatatrice,  migliorano la circolazione sanguigna del cervello con conseguente apporto di sangue ed ossigeno, migliorando complessivamente il funzionamento della mente e favorendo la circolazione micro capillare periferica. La scoperta dei principali principi attivi indicati con il nome di gingkolidi e rappresentati da flavonoidi e diterpeni, ha dato luogo alla realizzazione di numerose ricerche nell'ambito di diverse patologie e alla pubblicazione di nuovi dati sulle molteplici proprietà terapeutiche della pianta. Hofferberth, in uno studio in doppio cieco, ha dimostrato che con un estratto dalle foglie di Gingko Biloba standardizzato a contenere il 24% di flavone-glicosidi e il 6% di terpenoidi, si ottengono notevoli risultati nella cura di molti sintomi associati all'invecchiamento e al deterioramento neurologico che si manifesta nelle prime fasi della malattia di Alzheimer. Il Prof. Med, dell'Università tedesca di Nurnberg ha valutato la variazione della memoria a breve termine dimostrando che l'estratto di Gingko Biloba produce un miglioramento statisticamente significativo a partire dalle prime settimane di trattamento rispetto al placebo. Nel 1983, i ricercatori dell'Istituto Henri Beafour hanno dimostrato che i gingkolidi sono dei potenti antagonisti recettoriali specifici del PAF (Fattore di attivazione piastrinico), un importante mediatore fosfolipidico dei processi infiammatori, prodotto da diverse cellule (neutrofili, eosinofili, monociti, macrofagi, piastrine, cellule endoteliali) che è implicato anche in diverse patologie fra cui lo shock, l'allergia, l'ischemia, l'asma, i disordini del sistema immunitario e nervoso e in caso di alterazioni della microcircolazione sanguigna e linfatica. Negli Stati Uniti, i nutrizionisti consigliano il ricorso a un estratto di foglie di gingko biloba in caso di depressione lieve, impotenza, sclerosi multipla, malattia di Parkinson e sindrome pre-mestruale. Ben conosciuta infine l'azione anti-radicali liberi che rende questo prodotto un ottimo strumento per contrastare i danni tipici da stress ossidativo, in particolare quelli tipici dell'invecchiamento e del photoaging.

Ingredienti e tenore giornaliero

Ginko (Ginkgo biloba L. folium) polvere: 600 mg, ginko (Ginkgo biloba L. folium) estratto secco: 90 mg (equivalenti a 900 mg di polvere), agente di carica (cellulosa microcristallina), eccipiente (anidro fosfato di calcio bibasico), antiagglomerante (talco e diossido di silicio).

Modalità d'uso

3 compresse al giorno, 1 compressa mezz’ora prima dei tre pasti principali.

 

 

Parlato